di Sara Ottolenghi

Sara e Daniele sono una giovane coppia alle prese con le difficoltà pratiche di metter su una casa tutta loro, pur mantenendo un solido appoggio dei genitori. Antonella è di poche parole, ma scatenata sulla pista da ballo. Sonia invece è una gran chiaccherona, ma sono buone amiche. Paolino ama sorridere con le labbra spalancate, anche se silenziosamente. Pittosto rumorosa è invece la risata di Alice, solitamente timida e introversa. Sofia non vede l’ora che siano le otto di sera per poter cenare. Per Alessandro l’attività fisica non ha orari: cammina chilometri e chilometri ogni giorno. Andrea e Ginevra adorano la musica e a volte si fanno prendere dal ritmo tanto da dimenticare tutto il resto.

Qualcuno li chiama disabili o portatori di handicap. Qualcun altro fa distinzioni di tipo clinico, dividendoli per “gravità” o per patologia: Down, autistici, ritardati mentali.

Qualcun altro li chiama semplicemente “ragazzi” qualsiasi età abbiano, e ci va in gita o in vacanza.

La Cordata, onlus con sede a Gorgonzola (MI) è ancora in cerca di nuovi volontari per la vacanza di questa estate, che si svolgerà presso il Nuovo Natural Village di Porto Potenza Picena nelle Marche, dal 16 al 31 agosto. Pasti ricchi e abbondanti, mare, piscina e attività colorate sono assicurati per chi vorrà provare una esperienza, oltre che divertente, molto formativa dal punto di vista umano. Si impara a comunicare con gli sguardi, improvvisare e prendersi cura di una persona che, spesso, appare più “diversa” di quanto non sia in realtà.

A ogni volontario viene affidato un ragazzo, con cui si crea un rapporto di complicità e tenerezza, una amicizia particolare. Tuttavia non si è mai davvero soli con lui: tutte le attività si svolgono in gruppo, il che permette di interagire e conoscere anche gli altri, e non sentirsi insicuri se si è alla prima esperienza di questo genere. Alcuni sono sulla sedia a rotelle, e/o portano un pannolone, ma molti altri sono quasi o totalmente autosufficienti e necessitano solo di compagnia ed entusiasmo. A volte appare sottile il confine fra ragazzi e volontari: capita di smarrire una felpa e farsela trovare da un ragazzo, come di avere un aiuto da parte di uno di loro a spingere la carrozina di un altro.

Non a caso, lo slogan dell’associazione è “Normale? No grazie, Speciale!”. Si tratta di un invito ad uscire dagli schemi, a mettersi in gioco, almeno per una settimana o qualche giorno l’anno.

Il viaggio, infatti dura due settimane, ma c’è la possibilità di farne anche una sola (dal 16 al 23 o dal 23 al 31), a un costo piuttosto ridotto rispetto a una “normale” vacanza in un villaggio turistico al mare: 120 euro tutto compreso per 14 giorni e 60 più spese di andata o ritorno anticipato per 7 giorni.

Occorrono soprattutto volontari (dai 18 anni in su) maschi, ma anche femmine interessate, in particolare per la seconda settimana.

COSA: Vacanza di volontariato con disabili

DOVE: Nuovo Natural Village di Porto Potenza Picena nelle Marche

QUANDO: dal 16 al 31 agosto 2015

PER SAPERNE DI PIU’: lacordataonlus.jimdo.com/

                                        www.facebook.com/

 

CREDITS

Copertina