Di Sharp

Ti ho amato,

come la mia costola,

come il dito della mia mano,

come il padre ama il figlio.
L’aborto più brutto:

l’aborto dell’uomo che ami.
Sii tu il mio amico migliore.

Sii tu il mio migliore amico,

sii tu il padre che cresce e nutre.

Sii tu il fratello che protegge,

l’uomo che c’è

nel travaglio

nella nascita

del nostro primo bambino,

del secondo,

del terzo:

sii tu,

sii tu il mio unico uomo.

credits