di Manuel Cristofaro 

L’estate è vicina.

Prenotato le vacanze per quest’anno? Non ancora?

Avrete almeno scelto dove andare?! Nemmeno?!

Beh, non preoccupatevi non siete sicuramente i soli.

Come in tutte le cose, anche nelle preferenze per le vacanze, ognuno ha la sua. Ecco perché è così difficile scegliere dove andare, quanto stare e quanto spendere.

Ecco gli amici viaggiatori più difficili:

  • IL GIRAMONDO
    Lui ogni anno propone mete fantastiche: Brasile, Argentina, Canarie, Madagascar. Peccato che lui sia l’unico a potersele permettere. O meglio fa finta di potersele permettere. Vorrebbe visitare città d’arte, musei e parchi, ma a nessuno importa. Spara queste bombe per cercare di alzare il livello della meta prescelta, per evitare i classici evergreen come la riviera romagnola, ma tanto sa che se entro un mesetto nessuno si muove, quello è il destino che gli spetta.
7912377726_3e32e4e260_k
Photp by Moyan Brenn https://www.flickr.com/photos/aigle_dore/7912377726
  • I MONTANARI
    Sono totalmente allergici al mare da non poterci stare a più di 200 km di distanza. Per loro le vacanze sono in cima alla montagna più remota, nel rifugio più sperduto della terra a contemplare il panorama. Bellissimo, eh, ma ogni tanto una bella rinfrescatina alle 11 del mattino, quando il calore della strada sterrata fa diventare una sauna tutta la valle, la rimpiangi.
Lago di Braies
Lago di Braies by Fabrizio Picchiotti

 

  • LE LUCERTOLE
    Basta che sia mare. Dove li metti stanno. 20h al giorno sdraiati sul bagno asciuga o sulle sdraio a prendere il sole. Ma sei al mare fattelo un bagnetto! “Si ma solo una pucciatina che se no il mare mi toglie l’olio abbronzante”. Vieni a fare due cambi a racchettoni o a beach volley? “Ma sei impazzito? Se gioco non mi abbronzo omogeneamente!”
Bagnasciuga con Virgi
Bagnasciuga con Virgi by Andrea Benassi
https://www.flickr.com/photos/lacasaenelaire/37912670/
  • I VAGABONDI
    A questi soggetti interessa poco la meta. Interessa solo che si paghi poco e ci si sbronzi tutte le sere. La loro vacanza ideale prevede un mix tra il dormire, il bere e il non tirar fuori un centesimo in più del necessario. Nel caso ci sono le banche. Sì, i loro amici. La tenda è il loro compagno di viaggio ideale e il mondo la loro meta.

tent-518713_640

  • IL MORTO DI FI*A
    Anche a lui interessa poco la meta in sé. Interessa più la fauna che la popola. Preferibilmente in una località marittima dove le forme femminili vengono messe in bella vista, ma anche le sue nuove forme possano essere ammirate. Sì, lui è quello che va in palestra da aprile a luglio per prepararsi al meglio alla prova costume. Si aggira per i bagnasciuga dei 4 paesi limitrofi a quello dove alloggia, gonfio come un palloncino per esaltare il lavoro fatto nei mesi precedenti. Non entra mai in mare perché altrimenti la patina di olio mista a sudore che gli rende lucido il pettorale marmoreo si scioglierebbe. In realtà questo è un bene, se no inquinerebbe tutta la zona circostante.
"Thong 2" di Oscar One from Sunrise, Florida, USA - Bootleggers/Shooters - 159. Con licenza CC BY 2.0 tramite Wikimedia Commons - http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Thong_2.jpg#/media/File:Thong_2.jpg
“Thong 2” di Oscar One from Sunrise, Florida, USA – Bootleggers/Shooters – 159. Con licenza CC BY 2.0 tramite Wikimedia Commons – http://commons.wikimedia.org/wiki/File:Thong_2.jpg#/media/File:Thong_2.jpg

Tanto sappiamo tutti già come va a finire. Entro due settimane prima di partire non si sa ancora nulla. Ma soprattutto alla fine si andrà sempre nello stesso posto.

L’importante è rilassarsi, ricaricare le batterie e divertirsi con i propri amici perché alla fine saranno tutti sempre un po’ scontenti, ma quando si sta bene insieme ci si dimentica tutto.