Un silenzio assordante

Un rimbombo nella testa

Cacofonico rimbalza

Sulle pareti delle baracche

 

Il silenzio di secondi

Fra un singhiozzo e un sospiro

Lo stupore e la stanchezza

Psicofisica sensazione

Strana intensa spontanea

Dolorosa empatia

 

Solidali ma sconnessi

Si sta

Si sfoga

Si sperde

Lo sconforto

 

Scrivo frasi senza senso

Perché fu senza senso

L’esistenza

Di questo luogo

La non esistenza

In questo luogo

 

                              Scrivo frasi un po’ fatte

                               Furenti un po’ banali

                                  Forse scontate

                             Ma non per nulla banali

                                Erano milioni di vite

                                      Seppure

                              Non per tutti scontato

                                    Il loro valore

 

Sarà la sola memoria

Spiraglio di speranza?

Si spalacheranno gli sguardi

su settanta altri specchi?

* Majdanek, a quattro chilometri dalla città di Lublino, fu sede di un capo di concentramento nazista a partire dal 1941


CREDITS
Copertina
[/one_half_last]